La Wallace

Autonomia e socializzazione durante i pasti

 

Tipo di progetto: Ricerca esplorativa

Disabilità interessate: disabilità mentale, disabilità motoria, disabilità multipla

Temi: Abitazione, relazioni interpersonali, alimentazione

Stato: Completato

 

L’obiettivo tecnico finale di Wallace è quello di sviluppare un dispositivo tecnico che consenta ad adulti con gravi dipendenze di preparare un pasto e di ricevere ospiti a tavola. L’obiettivo scientifico e metodologico finale è quello di mettere in atto un’originale metodologia di progettazione inclusiva, in cui gli utenti disabili interessati sono il motore della progettazione per tutti.

 

Uno dei momenti cruciali di socializzazione, realizzazione e sviluppo è il pasto condiviso. Lo diventa ancora di più per gli adulti con disabilità multiple. L’obiettivo tecnico finale di Wallace è quello di sviluppare un dispositivo tecnico che permetta agli adulti con gravi disabilità multiple di preparare un pasto e ricevere gli ospiti a tavola. L’obiettivo scientifico e metodologico finale è la creazione di un’originale metodologia di design inclusivo, in cui gli utenti con gravi disabilità sono la forza trainante di un design per tutti.

Nella prima fase della ricerca qui descritta, l’obiettivo è quello di definire meglio le esigenze funzionali, ma anche psico-sociologiche, affettive e simboliche che costruiranno le specifiche di questo dispositivo e di impostare una strategia metodologica finalizzata a un approccio originale di design inclusivo. Nel corso dei 5 mesi del progetto, siamo riusciti a impostare un approccio in cui un gruppo di 5 persone rappresentative con gravi disabilità è stato messo al centro del processo di progettazione. 

Dall’espressione dei bisogni alla co-progettazione di una soluzione, siamo riusciti a mettere in atto un approccio progettuale “veramente inclusivo”. Questo lavoro metodologico è stato documentato e arricchito dalla produzione di 4 videoclip. Inoltre, le interviste e le osservazioni condotte con questo gruppo ci hanno permesso di definire le specifiche generali di ciò che la soluzione “la wallace” deve essere per diventare una soluzione adattata, accettabile e inclusiva. Infine, sono state identificate 4 possibili soluzioni che propongono sistemi socio-tecnici che includono una continuazione del processo di progettazione inclusiva. Queste idee devono ancora essere valutate e convalidate dal gruppo nel dicembre 2022.

due persone preparano insieme una ricetta
Skip to content